Carrys New Underground Music

            

 

"Dan zet de band me "Il Canto Della Fenice" voor en ook in dit nummer speelt Sintonia Distorta een heerlijke symfonische rock song in een gemiddeld tempo, die hardrock invloeden heeft en enkele subtiele tempowisselingen bevat..."


"Het album "Frammenti D'Incanto" van Sintonia Distorta bevat 10 lekker klinkende symfonische rock songs, die zeker bij de liefhebber van dit genre in de smaak zullen vallen en ik kan hen dan ook aanraden, deze schijf eens te gaan beluisteren."

 

 

Sintonia Distorta werd 1 oktober 1995 te Lodi, Italië opgricht en bestaat uit: Simone Pesatori - zang, Massimo Salani - sologitaar, Giampiero Manenti - keyboards, Fabio Tavazzi - basgitaar en Luca Nava - drums.
De band is sterk beïnvloed door de muziek van jaren 80/90 hardrock bands

Leggi tutto...

Highlands Magazine

 

"Les prestigieuses formations Deep Purple et Uriah Heep avaient dejà donné ses lettres de noblesse à une telle musique dès l'aube des années 70. Sintonia Distorta nous en livre cependant une version contemporaine aux accents non seulement plus locaux mais aussi plus féeriques, plus nébuleux et plus fanfaronnants."

"Plus locaux en effect car, à l'instar des opéras, le choix de l'italien permet d'exprimer une palette d'emotions très riche, depuis l'imploration la plus poignante jusqu'à la gravité la plus solennelle."

 

 

Cette formation italienne est née en octobre 1995, de le rencontre du chanteur Simone Pesatori et du bassiste Fabio Tavazzi. Un 1er lp, Spazzi Sconfinati voit le jour en 2000. Après une pause, le combo publie Demo 2006 puis Anthemyiees en 2012. Voici un gruope qui semble épris des assauts épiques d'un hard-rock dominé par un orgue rutilant dont Giampiero Manenti signe les envolées solaires, et par les riffs impétueux et vengeurs du guitariste émérite Simone Prestini.

Leggi tutto...

DPRP

      

“…the album opens with waves and seagulls

and a female voice humming a little tune

which is taken over by synthesiser and

Mellotron before punchy, hard rock guitars

kick in."

 

"It is a nice opening for a melodic hard prog track, and of an album of

accessible music… a solid

album of melodic hard rock, with some prog elements!...”

 

Happy birthday, Sintonia Distorta! The band celebrated its 20th anniversary in October, having been founded in 1995 and hailing from Lodi in Lombardy. The band started its career by playing covers from hard rock and heavy metal bands and eventually decided to develop its own style and record original material. Frammenti d'Incanto is the band's first "official" album, the band having released only a demo and a mini-CD named Anthemyiees (which is also the opening track of this album).

Leggi tutto...

PROGRESSIVAMENTE

    

 

 

"...l'insieme è ampiamente melodico, racchiude segmenti epici che richiamano Queen e Europe ma anche band nostrane come gli VIII Strada, i Roccaforte e in parte il Consorzio Acqua Potabile di Robin delle stelle..."

"...il risultato generale è estremamente piacevole, con alcuni pezzi davvero ben costruiti e pregni di un feeling frutto di 20 anni  di scorribande e sudore. Cura del songwriting , buone parti di chitarra ritmiche corpose basso - batteria, tappeti tastieristici  calibrati e una voce che sa essere aggressiva e suadente..."

"...un esordio positivo che premia la dedizione di questi ragazzi  nel non mollare e nel credere anche nelle avversità di poter coronare il sogno del meritato primo full lenght..."

 


Dopo tanti anni dalla prima formazione (era il lontano 1995) finalmente arrivano alla pubblicazione ufficiale i lodigiani Sintonia Distorta, band che i più attenti tra i progster conosceranno sicuramente. Frammenti d’incanto (uscito sotto tutela Lizard) è il frutto di anni di passione, tra prove e concerti, aspetti importanti che hanno condensato un lavoro fatto di hard, heavy prog e una matrice classic rock che amalgama il tutto.

Leggi tutto...

Rockerilla

    

 

 

 


"...la loro proposta si colloca nell'alveo di un hard - prog a tinte epiche e con ganci melodici scopertamente radiofonici, che nei casi di brani come  Il Canto della Fenice e Pioggia di Vetro giungono non distanti dai successi di classifica degli Europe..."

 

 ...della Locanda del Vento, ora responsabile dell'esordio discografico dei Sintonia Distorta, quintetto di Lodi con quattro lustri di attività alle spalle. Onesta e volitiva più che originale, la loro proposta si colloca nell'alveo di un hard-prog a tinte epiche e con ganci melodici scopertamente radiofonici, che nei casi di brani come Il canto della Fenice e Pioggia di Vetro giungono non distanti dai successi da classifica degli Europe. La melodia radiosa de I ponti di Budapest coglie una memorabile istantanea...

 

Rock Hard

            

 

 

 

 "Marcatamente sperimentali e con decise concessioni al progressive, i brani trovano un deciso punto di forza nei testi , rigorosamente in italiano. che traboccano di suggestioni poetiche ed echi cantautoriali ..."
...un lavoro sentito ed intenso, colto e di grande spessore."


Primo album ufficiale per i Sintonia Distorta, già apprezzati in passato su queste pagine ed ora capaci di ripresentarsi con il supporto di un lavoro maturo e potenzialmente in grado di garantire alla band una visibilità ben più ampia rispetto al passato.

Leggi tutto...


By PM Modular Buildings

Sondaggi

Vota la tua canzone preferita