Arlequins

                                    

 

 

  "Dosi massicce di chitarra elettrica ed altrettante partiture di magniloquenti tastiere si aggiungono a buone capacità melodiche, vero trademark della band..."

"...l'heavy rock seventies (con fragranza progressive) di "Anthemyiees" è l'intro perfetta che stabilisce lo stile dei ragazzi lodigiani: musica dal forte impatto live e dall'ottimo feeling e che ci permette di apprezzare anche la voce, potente ed aggressiva..."

 


La perseveranza merita senza dubbio un premio. E “Frammenti d’incanto”, il loro nuovo album (nonché primo ufficiale, dopo un demo di cover ed un altro lavoro autoprodotto), è il premio che spetta ai lodigiani Sintonia Distorta. Il gruppo è capace di “rigenerarsi” ad ogni cambio di formazione (e di genere), come ben dimostra l’ultimo prodotto fresco di stampa .

Leggi tutto...

PROGRESSIVE ROCK & PROGRESSIVE METAL (E-ZINE)

 

"...I always say that the Italian Progressive scenary has been, and always will, be one of the best in the world. as an example, here it is, this exceptional, amazing and vibrant band called Sintonia Distorta...."

"...brillamt compositions, with hypnotic melodies and powerful lyrics...intense guitar works...great atmospheric keyboards layer...intensive drums and including a power full bass. The singer has a fantastic voice that suits this kind of instrumental, and fits perfectly in the arrangements revealing a intense musical atmosphere..."

 


I always say that, the Italian Progressive Rock scenery has been, and always will be one of the best in the world. As an example, here it is, among some recent revelations arising out of this country, and I would like to present for all friends around the world,  this exceptional, amazing and vibrant band called Sintonia Distorta.

Leggi tutto...

IN YOUR EYES (E-ZINE)

              

 

 

 

                    

 

 

"... il quartetto lombardo esibisce con sufficiente disinvoltura momenti di grande efficacia e destinati ad imprimersi agevolmente nella memoria..."

"...un album davvero ricco di spunti eccellenti e meno scontati che si estrinsecano in brani splendidi quali Anthemyiees, Il Cantastorie, Il Canto della Fenice e Pioggia di Vetro..."

"...E, in fondo se ho passato diverse giornate senza togliermi dalla testa il refrain di I Ponti di Budapest. significa che l'obiettivo di fissare nella memoria dell'ascoltatore la loro musica, i Sintonia Distorta l'hanno sicuramente raggiunto..."

 

 

I lodigiani Sintonia Distorta sono attivi già da circa un ventennio, ma Frammenti D’Incanto è il loro primo album nel quale quattro brani già compresi nel mini cd “Anthemyiees”, del 2011, vengono affiancati da altre sei tracce inedite.

I nostri, nel corso della loro lunga storia, nata come spesso accade con le sembianze di cover band delle più note band rock e metal italiane ed internazionali, sono approdati nel nuovo secolo ad una firma di hard/rock progressivo che cerca di fondere in egual misura la tradizione nobile degli anni settanta con le pulsioni melodiche che fecero la fortuna, per esempio, di un gruppo come i Timoria.

Leggi tutto...

MUSIC MAP

         

 

"...un esordio in grande stile hard-progressive, che sa coniugare tensione ed energia rock a sonorità epiche e sinfoniche."

"...canzoni dal grande impatto ritmico e melodico, che sanno sprigionare tensioni rock, atmosfere maestose, passione e forza espressiva nel segno di un song - writing sempre avvincente, con la vocalità e gli ottimi testi (sempre in italiano) in grande rilievo..."

"...hard - prog italiano che ha tanta tradizione nei seventies, ma anche nell'eco di un certo british - heavy - rock (talvolta sovvengono certi Uriah Heep), riaggiornato e rivitalizzato con odierna freschezza, Sintonia Distorta  pone il suo primo suggello nel panorama prog - rock nazionale. con umiltà, tanta energia. ottima scrittura compositiva e... tanto cuore..."

 


La Locanda del Vento (side-label della Lizard Records) apre i battenti al debutto discografico dei SINTONIA DISTORTA, quintetto lodigiano che sancisce con questo disco vent'anni della propria storia underground. Ed è un esordio in grande stile hard-progressive, che sa coniugare tensione ed energia rock a sonorità epiche e sinfoniche.

Leggi tutto...

THE SOUND OF THE FIGHTING CATS

 

"...this is very much a heavy metal album in the good old 1970s style. No, not as in Black Sabbath, It is more in the Rainbow and Medina Azahara vein."

"...the vocal are in italian and they are very good. The vocals are backed up by guitars, keyboards, bass and drums. The lineup is pretty good in other words..."

"...a good album which i have started to become fond off. Check it out!..."

 

 

The debut album from this Italian band.

 
This album has been released through Lizard Records, a highly respected record label from Italy who always release highly respectable Italian progressive and avant-garde rock albums. 
 
...... That is why I am a bit baffled by this album. A seventy minutes long album released by a band I know next to nothing about. And the music is not prog or avant-garde.
 
This is very much a heavy metal album in the good old 1970s style. No, not as in Black Sabbath, It is more in the Rainbow and Medina Azahara vein. 
 
Yes, the music is pretty intelligent throughout and it has a lot of quality.

Leggi tutto...

OFF MEDIA

     

 

 "...Echi di prog-rock italiano anni '70, solenni sonorità heavy-power, atmosfere crepuscolari, grande attenzione alla metrica, con un risultato quasi cantautorale...

...In ultima analisi, abbiamo una band che cerca la propria strada senza sforzarsi di assomigliare a nessuno in particolare..."

Nati a Lodi nel 1995 da un’idea del bassista Fabio Tavazzi e del cantante Simone Pesatori, i Sintonia Distorta si dedicano in un primo momento alla coverizzazione di band eterogenee, più o meno in vista in quegli anni nella scena mainstream rock, punk-rock e metal. In cerca di identità, la band nel 1999 incide un primo demo, ... E fuori Pioveva Ancora, a cui segue Spazi Sconfinati.

Leggi tutto...



Sondaggi

Vota la tua canzone preferita